sabato 22 luglio 2017

Il grano e la zizzania


È il tempo, meraviglioso, della misericordia, quello prima del raccolto. Tempo da non sprecare.
Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,24-43:
In quel tempo, Gesù espose alla folla una parabola:
«Il regno dei cieli si può paragonare a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo.
Ma mentre tutti dormivano venne il suo nemico, seminò zizzania in mezzo al grano e se ne andò.
Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania.
Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: Padrone, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene dunque la zizzania?
Ed egli rispose loro: Un nemico ha fatto questo. E i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla?
No, rispose, perché non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano.
Lasciate che l'una e l'altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio».

sabato 15 luglio 2017

Il Signore non abbandona la Sua Chiesa


Il Signore non abbandona la Sua Chiesa,
anche se a volte la barca sta per capovolgersi.
Papa Emerito Benedetto XVI
15 luglio 2017

lunedì 15 maggio 2017

Alla radice della fede


Nel 1977 a Coimbra il futuro Giovanni Paolo I si intrattenne a lungo con la veggente sui rischi per la fede.
[...]
Albino Luciani era partito per Fatima il 9 luglio 1977 e aveva fatto ritorno a Venezia il giorno 12. Era la prima volta che ci andava, unendosi a una comitiva di pellegrini. Dopo aver celebrato messa nel santuario il giorno 10, l’11 luglio si spostarono a Coimbra. A proporre e a organizzare la tappa al monastero di clausura era stata la marchesa Olga Morosini de Cadaval, che, racconta don Senigaglia, aveva legami con il convento.

domenica 19 marzo 2017

Vedere Gesù nel sofferente

Gesù Misericordioso ci renda piccoli strumenti della Sua misericordia.
Occhi che vedono, orecchie che sentono, mani che stringono.


sabato 7 gennaio 2017

L'amore è paziente


L'amore è paziente, è benevolo; l’amore non invidia; non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non addebita il male, non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa.
I Corinzi 13:4-7